Umberto Galimberti – “L’ospite inquietante. Il nichilismo e i giovani”

I giovani oggi hanno una emotività spesso incontrollata ed uno spazio di riflessione modesto. La storia emotiva di un giovane si caratterizza spesso dall’essere stata sollecitata, fin dall’infanzia, da un volume di sensazioni e impressioni eccessivo rispetto alla capacità di contenimento. Fin dai primi anni di vita sono state fatte troppe esperienze rispetto alla capacità di elaborarle. Ci si trova oggi in una situazione di emotività caricata e sovraeccitata, senza essere in grado di “raffreddare l’emozione”.

Scarica PDF